ATTENZIONE: L’Utente assume la totale responsabilità anche giuridica per ogni attività da lui svolta e per ogni contenuto pubblicato e/o scambiato. (leggi le condizioni d’uso).

Si invitano gli Utenti a non pubblicare o scambiare alcuna informazione che permetta di risalire, anche indirettamente, alla propria identità o all’identità di terzi (nome, cognome, residenza, email…) e divulgare alcun tipo di dato sensibile proprio o di terzi.

Gentile Utente,
desideriamo informarti che tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l.

X
Like Tree15Likes

Discussione SOS nanna

  1. #1
    Utente iscritto da poco
    Registrato dal
    Dec 2017
    Età
    34
    Messaggi
    19

    Predefinito SOS nanna

    Salve, sono mamma di una bimba di quasi 7 mesi con cui trascorro tutto il giorno in quanto sto usufruendo del congedo parentale. Sin dai primi giorni sono stata una felice "mamma canguro' e ho assecondato il bisogno di contatto della mia piccola facendola dormire tra le mie braccia durante il giorno. Di notte usavo la carrozzina (più avvolgente della culla e quindi più accettata) ma dopo due episodi di rigurgito a fontana in cui l'ho trovata piena di vomito e cianotica, ho cominciato a farla dormire con me anche di notte. Naturalmente ho fatto tutto con la convinzione di non nuocerle e che col tempo sarebbe stata lei a farmi capire di volere i suoi spazi... Ma in realtà, seppure riesce a giocare da sola, di dormire da sola non se ne parla. Con grande fatica (si distrae facilmente con qualsiasi cosa veda) la addormentiamo o io o mio marito in braccio e se tentiamo di metterla in culla o passeggino, nove volte su dieci sbarra gli occhi e piange disperata, mentre se siamo fortunati dorme al massimo mezz'ora... Io sono preoccupata in vista del rientro a lavoro :ad aprile dovrò mio malgrado tornare a lavorare e la lascerò alla nonna paterna... Come posso fare? Mi sento un fallimento...
    Pochi87 likes this.

  2. #2
    Utente Junior
    Registrato dal
    Sep 2016
    Messaggi
    47

    Predefinito

    Buongiorno signora
    Partiamo subito col dire che NESSUNO É UN FALLIMENTO figuriamoci un genitore!
    Per evitare il rigurgito provi a mettere la bambina di fianco.A 7 mesi é normale voler sentire il contatto con la madre. Provate ad addormentare la bimba con voi e quando vedete che é nel sonno profondo spostatela nel lettino. Se si dovesse svegliare portate pazienza, innervosirsi non serve a niente e non giova alla bambina. Genitori sereni crescono figli sereni.
    Quindi mettete la bambina sul lettone con voi e piano piano vi staccate, quando poi dorme tranquilla la spostate.
    Buona giornata



    Quote Originariamente inviata da Ginevr@ Visualizza il messaggio
    Salve, sono mamma di una bimba di quasi 7 mesi con cui trascorro tutto il giorno in quanto sto usufruendo del congedo parentale. Sin dai primi giorni sono stata una felice "mamma canguro' e ho assecondato il bisogno di contatto della mia piccola facendola dormire tra le mie braccia durante il giorno. Di notte usavo la carrozzina (più avvolgente della culla e quindi più accettata) ma dopo due episodi di rigurgito a fontana in cui l'ho trovata piena di vomito e cianotica, ho cominciato a farla dormire con me anche di notte. Naturalmente ho fatto tutto con la convinzione di non nuocerle e che col tempo sarebbe stata lei a farmi capire di volere i suoi spazi... Ma in realtà, seppure riesce a giocare da sola, di dormire da sola non se ne parla. Con grande fatica (si distrae facilmente con qualsiasi cosa veda) la addormentiamo o io o mio marito in braccio e se tentiamo di metterla in culla o passeggino, nove volte su dieci sbarra gli occhi e piange disperata, mentre se siamo fortunati dorme al massimo mezz'ora... Io sono preoccupata in vista del rientro a lavoro :ad aprile dovrò mio malgrado tornare a lavorare e la lascerò alla nonna paterna... Come posso fare? Mi sento un fallimento...

  3. #3
    Utente iscritto da poco
    Registrato dal
    Dec 2017
    Età
    34
    Messaggi
    19

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Pedagogista Clinico Visualizza il messaggio
    Buongiorno signora
    Partiamo subito col dire che NESSUNO É UN FALLIMENTO figuriamoci un genitore!
    Per evitare il rigurgito provi a mettere la bambina di fianco.A 7 mesi é normale voler sentire il contatto con la madre. Provate ad addormentare la bimba con voi e quando vedete che é nel sonno profondo spostatela nel lettino. Se si dovesse svegliare portate pazienza, innervosirsi non serve a niente e non giova alla bambina. Genitori sereni crescono figli sereni.
    Quindi mettete la bambina sul lettone con voi e piano piano vi staccate, quando poi dorme tranquilla la spostate.
    Buona giornata
    Grazie per la risposta... Assolutamente non mi innervosisco... Io amo stare a contatto con mia figlia, mi dispiace però che si svegli e inizi a piangere quando tento di metterla nel suo lettino anche perché durante il giorno dorme pochissimo e quando si sveglia così a volte non si riesce più ad addormentare... Il mio senso di colpa verso questa situazione è legato al fatto che mia suocera mi critica perché la bimba è molto legata a me e dice che quando rientrerò a lavoro lei non la vuole sentire piangere nemmeno un minuto... Il fatto di doverla lasciare a lei, che tanto critica (o forse è un po' gelosa) questa esclusività (relativa perché la bimba sta con tutti, ma se sta con chi conosce poco mi cerca con lo sguardo per sentirsi sicura di poter "andare") mi fa andare in ansia ora che il ritorno a lavoro si fa vicino... Se non fosse per questo vivrei il processo di distacco molto più serenamente, godendo i ogni istante con la piccola... A tale proposito... La bimba vede la nonna un paio di volte a settimana, ma sempre con me presente... Avevo pensato di fare una settimana di inserimento nonna a casa nostra lasciandola gradualmente da sola rima mezz'ora, poi un'ora e così via e la prima settimana di lavoro mio marito prenderà ferie e starà a casa con sua mamma e la bimba... Pensa che possa bastare? Non amo condividere le giornate con mia suocera... Lei vorrebbe cominciare già da ora... Io voglio godermi mia figlia... Altrimenti tornavo a lavoro! Ma naturalmente voglio fare il bene della piccola... Mi dica se posso fare come ho pensato...
    Pochi87 likes this.

  4. #4
    Utente Junior
    Registrato dal
    Sep 2016
    Messaggi
    47

    Predefinito

    Mentre stamattina leggevo il suo messaggio avevo capito che siete dei super genitori e nel secondo mi ha dato la prova.
    Fate benissimo ad abituare gradualmente la bambina con la nonna, poco alla volta, così come avviene per l' inserimento al nido. A 8 mesi inizierà quella che viene considerata "L' angoscia dell' ottavo mese" dove i bambini imparano a riconoscere le altre figure di riferimento, ma senza tralasciare mai la figura principale (che è la mamma).
    Per quanto riguarda l' antico rapporto nuora-suocera partiamo con il dire che ahimè per sua suocera tutti i bambini di questo mondo piangono (per fortuna!!!).
    Una bambina di 7 mesi esprime il suo stato d' animo anche con il pianto (è bagnato il pannolino...piange; ha fame...piange; ha sonno...piange; vuole le coccole...piange) GUAI SE NON LO FACESSE...adesso è il suo modo di comunicare
    !
    Altro punto da mettere in chiaro è che i bambini sono cuccioli e come nel regno animale (e animali lo siamo anche noi dalla notte dei tempi) TUTTI i cuccioli cercano la mamma e si accoccolano a lei, allo stesso modo fa il cucciolo d' uomo.
    L' antica credenza che i figli non vanno viziati se stanno in braccio è assolutamente sbagliata.
    I figli vanno viziati nell' affetto, nelle attenzioni, nelle coccole, nel leggere una storia, nel giocare insieme, nel parlare, nel raccontarsi, nell' esserci nei momenti felici e in quelli tristi. E' in questo che, Sì, vanno viziati.
    Purtroppo oggigiorno i beni materiali hanno preso il sopravvento e comprando ogni oggetto, anche il più insignificante si crede di far felice il figlio, venendo a mancare poi le vere cose importanti della vita.

    Concludendo, fate benissimo ad utilizzare questa strategia dell' inserimento-nonna e appena potete iscrivete la bambina al nido. Non per allontanare la nonna...ci mancherebbe, sono angeli sulla terra e tali vanno trattati...ma è anche vero che ogni figlio dev' essere educato dai suoi genitori e chi sta intorno alla famiglia può dare aiuto, ma no sostituirsi.
    Spero di esserle stata utile
    Mi scriva pure quando vuole.





    Quote Originariamente inviata da Ginevr@ Visualizza il messaggio
    Grazie per la risposta... Assolutamente non mi innervosisco... Io amo stare a contatto con mia figlia, mi dispiace però che si svegli e inizi a piangere quando tento di metterla nel suo lettino anche perché durante il giorno dorme pochissimo e quando si sveglia così a volte non si riesce più ad addormentare... Il mio senso di colpa verso questa situazione è legato al fatto che mia suocera mi critica perché la bimba è molto legata a me e dice che quando rientrerò a lavoro lei non la vuole sentire piangere nemmeno un minuto... Il fatto di doverla lasciare a lei, che tanto critica (o forse è un po' gelosa) questa esclusività (relativa perché la bimba sta con tutti, ma se sta con chi conosce poco mi cerca con lo sguardo per sentirsi sicura di poter "andare") mi fa andare in ansia ora che il ritorno a lavoro si fa vicino... Se non fosse per questo vivrei il processo di distacco molto più serenamente, godendo i ogni istante con la piccola... A tale proposito... La bimba vede la nonna un paio di volte a settimana, ma sempre con me presente... Avevo pensato di fare una settimana di inserimento nonna a casa nostra lasciandola gradualmente da sola rima mezz'ora, poi un'ora e così via e la prima settimana di lavoro mio marito prenderà ferie e starà a casa con sua mamma e la bimba... Pensa che possa bastare? Non amo condividere le giornate con mia suocera... Lei vorrebbe cominciare già da ora... Io voglio godermi mia figlia... Altrimenti tornavo a lavoro! Ma naturalmente voglio fare il bene della piccola... Mi dica se posso fare come ho pensato...
    Pochi87 likes this.

  5. #5
    Utente iscritto da poco
    Registrato dal
    Dec 2017
    Età
    34
    Messaggi
    19

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Pedagogista Clinico Visualizza il messaggio
    Mentre stamattina leggevo il suo messaggio avevo capito che siete dei super genitori e nel secondo mi ha dato la prova.
    Fate benissimo ad abituare gradualmente la bambina con la nonna, poco alla volta, così come avviene per l' inserimento al nido. A 8 mesi inizierà quella che viene considerata "L' angoscia dell' ottavo mese" dove i bambini imparano a riconoscere le altre figure di riferimento, ma senza tralasciare mai la figura principale (che è la mamma).
    Per quanto riguarda l' antico rapporto nuora-suocera partiamo con il dire che ahimè per sua suocera tutti i bambini di questo mondo piangono (per fortuna!!!).
    Una bambina di 7 mesi esprime il suo stato d' animo anche con il pianto (è bagnato il pannolino...piange; ha fame...piange; ha sonno...piange; vuole le coccole...piange) GUAI SE NON LO FACESSE...adesso è il suo modo di comunicare
    !
    Altro punto da mettere in chiaro è che i bambini sono cuccioli e come nel regno animale (e animali lo siamo anche noi dalla notte dei tempi) TUTTI i cuccioli cercano la mamma e si accoccolano a lei, allo stesso modo fa il cucciolo d' uomo.
    L' antica credenza che i figli non vanno viziati se stanno in braccio è assolutamente sbagliata.
    I figli vanno viziati nell' affetto, nelle attenzioni, nelle coccole, nel leggere una storia, nel giocare insieme, nel parlare, nel raccontarsi, nell' esserci nei momenti felici e in quelli tristi. E' in questo che, Sì, vanno viziati.
    Purtroppo oggigiorno i beni materiali hanno preso il sopravvento e comprando ogni oggetto, anche il più insignificante si crede di far felice il figlio, venendo a mancare poi le vere cose importanti della vita.

    Concludendo, fate benissimo ad utilizzare questa strategia dell' inserimento-nonna e appena potete iscrivete la bambina al nido. Non per allontanare la nonna...ci mancherebbe, sono angeli sulla terra e tali vanno trattati...ma è anche vero che ogni figlio dev' essere educato dai suoi genitori e chi sta intorno alla famiglia può dare aiuto, ma no sostituirsi.
    Spero di esserle stata utile
    Mi scriva pure quando vuole.
    Non sa quanto mi rincuora la sua risposta... Sono pienamente d'accordo con lei... È proprio per questo che ho preso tutti i mesi di congedo che avevo a disposizione... Un bimbo ha bisogno della sua mamma e nessun altro, può sostituirla... Anzi credo che sia presto lasciarla a 8 mesi, se avessi potuto sarei tornata al compimento dell'anno. In ogni caso ad agosto sarò con lei tutti i giorni e da settembre ho intenzione di iscriverà al nido, sperando che il padre si convinca... Come lei penso che i nonni debbano fare i nonni e quindi passare del tempo coi nipoti che sia di gioco e di coccole... Tenerli tutti i giorni vuol dire assumere un ruolo educativo che non è naturale... Lo vedo con mia suocera che vuole viziare la nipote e non dice mai di no a nulla... Della serie "ogni desiderio é un ordine" e a dire il vero questo mi preoccupa... Va bene viziarli se li vedi qualche ora a settimana... Non tutti i giorni. Purtroppo non vengo capita... Forse complice la mentalità del sud, dove la famiglia è sempre la cosa migliore e più sicura e ci si deve guardare bene dall'affidare i figli alle maestre!! Mi scusi se mi sto dilungando, ma é anche un modo per dar voce a quello che ho dentro... Non è facile mediare... È spesso vengo additata come madre possessiva... Mentre sono solo una madre che sceglie di occuparsi della figlia finché può permetterselo in autonomia.
    Se posso... Lei pensa che in una fase delicata come quella dell'ottavo mese, il distacco da me possa portare la bambina a riconoscere la nonna come riferimento e a mettere da parte me? Ho letto che è in questa fase che i bimbi capiscono chi si prende cura di loro... La nonna tra l'altro è molto morbosa con la nipote, è arrivata a piangere per non averla vista per qualche giorno... A me spaventa un po' questo modo di fare... Ed essendo molto insicura in questo momento ho paura che il mio ruolo venga messo in discussione e che la piccola inizi a preferire la nonna... Scusi se le sembro stupida, non so perché la maternità mi ha reso tanto felice, quanto insicura più del dovuto...
    Pochi87 likes this.

  6. #6
    Utente Junior
    Registrato dal
    Sep 2016
    Messaggi
    47

    Predefinito

    Salve signora,
    quello che mi scrive lo comprendo fino ad un certo punto. La frequenza al nido è necessaria per qualsiasi bambino poichè è giusto che inizino ad interagire con più persone possibili e soprattutto con i coetanei.
    Ci sono molti nidi che sono ben organizzati e propongono varie attività per i bambini.
    I fatti di cronaca purtroppo riportano episodi di maltrattamento e capisco benissimo l' angoscia che può avere suo marito a lasciare la bambina così piccola a degli estranei...ma non dimentichiamo che la prima violenza avviene tra le mura domestiche.
    Ovviamente il mio suggerimento è quello di considerare tutti i nidi della zona, chiedete a genitori che hanno portato i bambini in quei determinati nidi. Non soffermatevi quindi solo a quello vicino casa.
    Per quanto riguarda l' ultima cosa che mi chiede, la bambina riconoscerà nella nonna una figura di riferimento come giusto che sia, ma come dice il proverbio "la mamma è sempre la mamma" e niente e nessuno può sostituirla. Quindi per questo può stare più che tranquilla.
    Per il bene della bambina, ma anche per la sua serenità provi ad instaurare un rapporto con la suocera che magari ha un determinato atteggiamento per l' educazione ricevuta. A volte abbiamo bisogno di sforzarci un pò per capire le persone. Organizzate qualcosa insieme, vedrà che sarà un ottimo aiuto in casa.
    Non dimentichi che le affiderà la sua bambina per qualche ora al giorno e la bambina stessa ha bisogno di sentire la sua sicurezza per poter stare tranquilla con la nonna. Niente musi lunghi o critiche quindi.
    Un abbraccio grande






    Quote Originariamente inviata da Ginevr@ Visualizza il messaggio
    Non sa quanto mi rincuora la sua risposta... Sono pienamente d'accordo con lei... È proprio per questo che ho preso tutti i mesi di congedo che avevo a disposizione... Un bimbo ha bisogno della sua mamma e nessun altro, può sostituirla... Anzi credo che sia presto lasciarla a 8 mesi, se avessi potuto sarei tornata al compimento dell'anno. In ogni caso ad agosto sarò con lei tutti i giorni e da settembre ho intenzione di iscriverà al nido, sperando che il padre si convinca... Come lei penso che i nonni debbano fare i nonni e quindi passare del tempo coi nipoti che sia di gioco e di coccole... Tenerli tutti i giorni vuol dire assumere un ruolo educativo che non è naturale... Lo vedo con mia suocera che vuole viziare la nipote e non dice mai di no a nulla... Della serie "ogni desiderio é un ordine" e a dire il vero questo mi preoccupa... Va bene viziarli se li vedi qualche ora a settimana... Non tutti i giorni. Purtroppo non vengo capita... Forse complice la mentalità del sud, dove la famiglia è sempre la cosa migliore e più sicura e ci si deve guardare bene dall'affidare i figli alle maestre!! Mi scusi se mi sto dilungando, ma é anche un modo per dar voce a quello che ho dentro... Non è facile mediare... È spesso vengo additata come madre possessiva... Mentre sono solo una madre che sceglie di occuparsi della figlia finché può permetterselo in autonomia.
    Se posso... Lei pensa che in una fase delicata come quella dell'ottavo mese, il distacco da me possa portare la bambina a riconoscere la nonna come riferimento e a mettere da parte me? Ho letto che è in questa fase che i bimbi capiscono chi si prende cura di loro... La nonna tra l'altro è molto morbosa con la nipote, è arrivata a piangere per non averla vista per qualche giorno... A me spaventa un po' questo modo di fare... Ed essendo molto insicura in questo momento ho paura che il mio ruolo venga messo in discussione e che la piccola inizi a preferire la nonna... Scusi se le sembro stupida, non so perché la maternità mi ha reso tanto felice, quanto insicura più del dovuto...
    Pochi87 likes this.

  7. #7
    Utente iscritto da poco
    Registrato dal
    Dec 2017
    Età
    34
    Messaggi
    19

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Pedagogista Clinico Visualizza il messaggio
    Salve signora,
    quello che mi scrive lo comprendo fino ad un certo punto. La frequenza al nido è necessaria per qualsiasi bambino poichè è giusto che inizino ad interagire con più persone possibili e soprattutto con i coetanei.
    Ci sono molti nidi che sono ben organizzati e propongono varie attività per i bambini.
    I fatti di cronaca purtroppo riportano episodi di maltrattamento e capisco benissimo l' angoscia che può avere suo marito a lasciare la bambina così piccola a degli estranei...ma non dimentichiamo che la prima violenza avviene tra le mura domestiche.
    Ovviamente il mio suggerimento è quello di considerare tutti i nidi della zona, chiedete a genitori che hanno portato i bambini in quei determinati nidi. Non soffermatevi quindi solo a quello vicino casa.
    Per quanto riguarda l' ultima cosa che mi chiede, la bambina riconoscerà nella nonna una figura di riferimento come giusto che sia, ma come dice il proverbio "la mamma è sempre la mamma" e niente e nessuno può sostituirla. Quindi per questo può stare più che tranquilla.
    Per il bene della bambina, ma anche per la sua serenità provi ad instaurare un rapporto con la suocera che magari ha un determinato atteggiamento per l' educazione ricevuta. A volte abbiamo bisogno di sforzarci un pò per capire le persone. Organizzate qualcosa insieme, vedrà che sarà un ottimo aiuto in casa.
    Non dimentichi che le affiderà la sua bambina per qualche ora al giorno e la bambina stessa ha bisogno di sentire la sua sicurezza per poter stare tranquilla con la nonna. Niente musi lunghi o critiche quindi.
    Un abbraccio grande
    Lei ha perfettamente ragione, so che devo trasmettere serenità alla piccola e mi impegnerò affinché questo avvenga... La suocera abita nello stabile accanto e controlla quando ci svegliamo perché vede se le persiane sono alzate... Questo per dirle che io ho dovuto metterle un freno, vista la sua invadenza... Nei primi mesi di vita di mia figlia veniva tutti i giorni e la prima cosa che faceva appena entrata era fiondarsi sulla bambina e portarla nell'altra stanza,riportandomel a solo quando doveva mangiare... Insomma facevo la mucca e intanto pulivo casa... Può immaginare la stizza... Dopo 3 mesi ho smesso di far venire lei e anche mia mamma (per par condicio anche se mamma veniva a fare le faccende di casa più che tenere la bimba, a meno che non avessi bisogno di dormire) e ho deciso che anche le nonne sarebbero venute a casa solo per far visita alla nipote e non per aiutarmi!!! Da allora mi creda ne ho acquistato di serenità e sono riuscita a risolvere anche i problemi di allattamento che avevo... Questo per farle capire che non è un atteggiamento che ho assunto a priori, ma dopo diversi mesi di gastrite. Ad ogni modo cercherò di affrontare la cosa con più serenità possibile proprio per la mia piccola.
    Continuo a scriverle, se non le dispiace, perché mi sento a mio agio a chiederle qualche consiglio da mamma inesperta.
    Io lavoro con turni da 12 ore, quindi circa 3 o 4 giorni a settimana dalle 8 alle 20 a circa un'ora di distanza da casa... A volte riesco a finire prima, ma è sempre un punto interrogativo la mia giornata. Secondo lei è meglio fare turni da 12 ore e stare gli altri giorni a casa con la piccola o è opportuno fare orario 8-14 da lunedì a venerdì? Io pensavo che sarebbe meglio lavorare mezza giornata tutti i giorni per la piccola, ma non so se il mio responsabile mi concederà questa possibilità (vorrei chiedere questa possibilità fino all'anno della bambina). Lei cosa pensa?
    Inoltre so che quando si va via si deve salutare la bimba e dire dove si va e che la mamma torna... Ma io partirò molto presto la mattina e mia figlia dormirà ancora (prima delle 8:30 non si sveglia e io per le 7 andrò via)... Ho paura che svegliandosi e non trovandomi possa aver paura... Come mi devo comportare?
    Mi scuso per le infinite domande... E la ringrazio per l'aiuto e i chiarimenti che mi sta dando... Mi è di conforto parlare con lei...
    Pochi87 likes this.

  8. #8
    Utente Junior
    Registrato dal
    Sep 2016
    Messaggi
    47

    Predefinito

    Carissima mi scriva tutte le volte che lo ritiene utile.
    A mio avviso il turno 8-14 é decisamente meglio, non solo per stare con la bambina, ma anche per lei come donna.
    Non dimentichi che prima di essere mamma é donna. La vita non é fatta solo di lavoro.
    Essere fuori casa (per lavoro!!!) non é positivo fisicamente e psicologicamente.
    Saluti la bimba la mattina quando dorme, una carezza e un bacio valgono molto più di quanto pensa.
    La bambina continuerà a dormire tranquillamente. Anche se é piccola le racconti una volta tornata a casa la sua giornata, il suo lavoro, é un modo di condivisione anche questo.
    I bambini hanno bisogno della presenza emotiva più di quella fisica. Inoltre, un consiglio per il futuro ma da mettere giá in pratica parli sempre nominando gli oggetti con il loro vero nome (niente Bau bau e cose del genere).
    Un abbraccio

    P.S. Se le può essere utile mi segua sulla pagina fb pedagogista clinico dott.ssa Chiara Mancarella, troverà numerosi articoli sull' educazione.



    [Q2UOTE=Ginevr@;32515 35]Lei ha perfettamente ragione, so che devo trasmettere serenità alla piccola e mi impegnerò affinché questo avvenga... La suocera abita nello stabile accanto e controlla quando ci svegliamo perché vede se le persiane sono alzate... Questo per dirle che io ho dovuto metterle un freno, vista la sua invadenza... Nei primi mesi di vita di mia figlia veniva tutti i giorni e la prima cosa che faceva appena entrata era fiondarsi sulla bambina e portarla nell'altra stanza,riportandomel a solo quando doveva mangiare... Insomma facevo la mucca e intanto pulivo casa... Può immaginare la stizza... Dopo 3 mesi ho smesso di far venire lei e anche mia mamma (per par condicio anche se mamma veniva a fare le faccende di casa più che tenere la bimba, a meno che non avessi bisogno di dormire) e ho deciso che anche le nonne sarebbero venute a casa solo per far visita alla nipote e non per aiutarmi!!! Da allora mi creda ne ho acquistato di serenità e sono riuscita a risolvere anche i problemi di allattamento che avevo... Questo per farle capire che non è un atteggiamento che ho assunto a priori, ma dopo diversi mesi di gastrite. Ad ogni modo cercherò di affrontare la cosa con più serenità possibile proprio per la mia piccola.
    Continuo a scriverle, se non le dispiace, perché mi sento a mio agio a chiederle qualche consiglio da mamma inesperta.
    Io lavoro con turni da 12 ore, quindi circa 3 o 4 giorni a settimana dalle 8 alle 20 a circa un'ora di distanza da casa... A volte riesco a finire prima, ma è sempre un punto interrogativo la mia giornata. Secondo lei è meglio fare turni da 12 ore e stare gli altri giorni a casa con la piccola o è opportuno fare orario 8-14 da lunedì a venerdì? Io pensavo che sarebbe meglio lavorare mezza giornata tutti i giorni per la piccola, ma non so se il mio responsabile mi concederà questa possibilità (vorrei chiedere questa possibilità fino all'anno della bambina). Lei cosa pensa?
    Inoltre so che quando si va via si deve salutare la bimba e dire dove si va e che la mamma torna... Ma io partirò molto presto la mattina e mia figlia dormirà ancora (prima delle 8:30 non si sveglia e io per le 7 andrò via)... Ho paura che svegliandosi e non trovandomi possa aver paura... Come mi devo comportare?
    Mi scuso per le infinite domande... E la ringrazio per l'aiuto e i chiarimenti che mi sta dando... Mi è di conforto parlare con lei...[/QUOTE]
    Pochi87 likes this.

123 »

Discussioni simili

  1. nanna
    Da nuova mammina nel forum Il bambino
    01-04-09
    1Risposte
  2. nanna
    Da nuova mammina nel forum 'Discorsi' da bambini
    01-04-09
    0Risposte
  3. La nanna!!! HELP
    Da MamydiChri nel forum Il bambino
    25-01-09
    17Risposte
  4. La nanna.
    Da Nicla nel forum 'Discorsi' da bambini
    05-12-08
    5Risposte
  5. A nanna!!
    Da littleangel nel forum 'Discorsi' da bambini
    18-11-08
    19Risposte

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •